Quali sono i pre-requisiti? e le prospettive future?

Quali sono i pre-requisiti? e le prospettive future?

By: Valentina

17 giugno 2015

Giuseppe chiede:

Salve, vorrei farvi 2 domande:

  1. Vorrei sapere che prospettive lavorative ci sono andando all’università di fisica e specializzarsi in astrofisica. Dato che sono al 4° anno di industriale settore elettrotecnico secondo voi è una cosa fattibile oppure richiede molta preparazione? Comunque io ho tantissima passione, e lo desidererei tanto fare anche se alcuni mi hanno sconsigliato sia per la difficoltà degli studi, che per quella lavorativa.
  2. Un consiglio sul primo telescopio da acquistare. Ho letto tante divergenze su internet e non so proprio quale potrei comprare, naturalmente ad un prezzo diciamo “accessibile”. Grazie anticipatamente per le vostre risposte.

Caro Giuseppe, come puoi immaginare, non è possibile dare una risposta chiara e definita alla tua domanda sulle prospettive lavorative di un astrofisico. In genere, è vero che il numero di posizioni è limitato, ma è altrettanto vero che il numero di persone interessate non è numeroso. In un’ottica più generale, devi anche considerare che il mondo della fisica contemporanea sta attraversando un momento di cambiamento. Viviamo una situazione in cui campi di ricerca che erano separati in passato, come quelli dell’astronomia e della cosmologia e della fisica delle particelle elementari stanno trovando dei percorsi comuni. Da questo punto di vista, la figura dell’astrofisico non risulta più così definita e circostanziata come in passato e, specialmente in prospettiva futura, ciò si può riflettere positivamente anche sulle prospettive lavorative. Per quanto riguarda il corso di studi in particolare, l’esperienza insegna che gli studenti incontrano le difficoltà maggiori il primo anno i cui corsi di base di matematica e fisica richiedono una buona preparazione di base. Considera che dovrai aspettare gli anni della laurea specialistica (il quarto ed il quinto) prima di affrontare i corsi dedicati all’astrofisica che interessano a te. Come in ogni campo, un ruolo fondamentale per il successo è giocato dalla motivazione. Veniamo infine alla domanda sul tipo di telescopio. Hai ragione a dire che l’offerta è veramente ampia. Lo sviluppo degli strumenti che si trovano in commercio ha del prodigioso per le potenzialità che offre all’astronomia dilettante. Possiamo darti qualche consiglio generale per aiutare la tua scelta. Il primo è quello di non orientarti un modello troppo elementare che rischia di diventare rapidamente obsoleto per le tue capacità ed i tuoi interessi. In questo senso, considera l’eventualità di acquisire uno strumento usato: con un po’ di pazienza, si possono trovare ottime occasioni che consentono un notevole risparmio rispetto all’oggetto nuovo. Considera infine che per le tue osservazioni, dovrai individuare una opportuna località non contaminata dalle luci dei centri abitati. Immagino tu sappia che il fondo generato dall’illuminazione nutturan delle città rappresenta la maggiore difficoltà per l’astronomia dilettante e, limita le osservazioni a luna, pianeti e poco altro.

Lascia un commento o poni una domanda

La tua email non viene mai pubblicata o condivisa. I campi marcati con il simbolo * sono obbligatori.

*

Calendario

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Nov    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031